Blog

normativa CE
0

La sicurezza dei giocattoli e il marchio CE

In questi anni si è tanto parlato, ed ancora si parla, di sicurezza dei giocattoli. Tema di rilevanza fondamentale come sa chi, avendo dei figli, non può prescindere dall’acquisto di giocattoli di ogni tipo e per ogni fascia di età. E un gesto così semplice, un gesto d’amore come regalare un giocattolo ad un bambino è, nel corso del tempo, diventato rischioso per colpa delle importazioni illegali che immettono sul mercato italiano ed europeo tonnellate di giocattoli pericolosi. E un genitore deve ormai sapersi muovere nella giungla di modelli, marchi, articoli originali o contraffatti, ogni qual volta si trova a dover acquistare un giocattolo.

Con la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale n. 96 del 27 aprile 2011, il Decreto Legislativo n. 54 dell’11 aprile 2011 sancisce anche in Italia l’attuazione della “ Direttiva Sicurezza Giocattoli 2009/48/CE” della comunità europea. La recezione di questa direttiva, che aggiorna e sostituisce quella precedente risalente al 1988 ( 88/378/CEE),
comporta un notevole passo avanti per quanto riguarda la tutela dei bambini.

La nuova normativa, applicata ai prodotti progettati o destinati, in modo esclusivo o meno, a essere utilizzati per fini di gioco da bambini di età inferiore a 14 anni, fornisce le linee guida per l’apposizione del marchio CE, marchio che identifica tutti quei giocattoli realizzati secondo le direttive che nel corso degli ultimi anni la comunità europea ha stabilito in materia di sicurezza dei giocattoli.

A livello europeo, negli ultimi anni è stata prestata particolare attenzione alla realizzazione di una serie di norme tecniche che fornissero direttive specifiche a cui attenersi per progettare ed immettere sul mercato giocattoli sicuri sotto ogni aspetto, a partire dalle norme tecniche EN 71 emesse dal CEN (Comitato Europeo di Normazione).

Queste norme affrontano tutti gli aspetti ed i potenziali rischi che possono rappresentare i giocattoli e prendono in esame
tutte le proprietĂ  meccaniche e fisiche (parte1), il rischio di infiammabilitĂ  (parte 2), la migrazione di elementi chimici (parte 3) e tante altre caratteristiche specifiche per particolari prodotti.

Ogni produttore o importatore, per poter apporre il marchio CE sui propri prodotti, non può prescindere da queste norme, deve certificare che tutte le fasi produttive avvengano nel rispetto delle medesime, deve conservare tutta la documentazione relativa alla produzione e all’immagazzinamento dei prodotti per i controlli e le verifiche fatte dagli organi competenti e deve, in base alle caratteristiche del prodotto ed alla normativa vigente, indicare chiaramente la fascia di età per cui il prodotto è indicato. Il produttore o l’importatore deve inoltre provvedere affinchè il giocattolo sia corredato di istruzioni chiare in lingua italiana. Il produttore o importatore, deve infine assicurarsi che sul giocattolo sia apposto in maniera chiaramente leggibile il marchio CE con l’indicazione della fascia di età, del numero di serie e di lotto del prodotto, dell’indirizzo e della ragione sociale del produttore.

E’ quindi importantissimo, quando si deve acquistare un giocattolo, prestare la massima attenzione al marchio CE, che deve essere realizzato secondo tutte le indicazioni fornite dalla legge e deve essere ben leggibile ed indelebile.

In conclusione, il rispetto della normativa europea impone al produttore o all’importatore la realizzazione di prodotti conformi agli standard di sicurezza della comunità europea, pertanto il marchio CE è al momento l’unica vera garanzia per l’acquisto di giocattoli sicuri da donare ai nostri bambini.


Bambole in vinile per un gioco intelligente

Bambola Matilda A Girl For All Time

I nostri Cataloghi

Un Cavallo a dondolo in stile inglese

cavallo a dondolo LBTM

Pagine